English version of the page

Curriculum vitae

Pubblicazioni

La moneta in Monferrato tra Medioevo ed Età Moderna

La zecca di Maccagno Inferiore e le sue monete

· Il libro

· Il convegno

· La mostra

Eligivs - Prosopografia del personale di zecca

Bibliografia della numismatica italiana

Contenuti del sito sotto licenza Creative Commons Attribution 4.0 International

Ritorna alla home page del sitoRitorna all'inizio della sezione "Attività"

La mostra

La Zecha di Macagno Corte Regale. Storie di zecchieri e falsari nella Maccagno dei Mandelli e dei Borromeo (secc. XVII-XVIII) , Maccagno, Civico Museo "Parisi-Valle", 13 aprile - 29 giugno 2003

Organizzazione: Civico Museo "Parisi-Valle" - Maccagno (VA)

Coordinamento: Daniela Martarelli

Collaborazione Scientifica: Luca Gianazza, Carlo Alessandro Pisoni

La mostra ha ripercorso la storia della zecca di Maccagno Inferiore. Prendendo lo spunto da alcuni studi condotti negli ultimi anni su materiali inediti è stato possibile individuare una serie di elementi che hanno portato maggiore chiarezza nell'attività dell'officina monetaria locale. Le ricerche hanno permesso di definire le ragioni giuridiche ed economiche della zecca di Maccagno Inferiore, collocando con maggiore precisione la sua produzione in un contesto internazionale segnato da grandi cambiamenti economici.

In questa esposizione la zecca non è stata vista solamente come il luogo di produzione della moneta: ne sono stati investigati aspetti meno considerati nelle passate ricerche, quali le concessioni imperiali, l'uso della moneta prodotta e l'edificio di coniazione.

Sezione 1: Il feudo di Maccagno Inferiore

Viene presentata la storia del feudo di Maccagno Inferiore, dalle origini (sec. X) fino alla soppressione da parte di Napoleone. In quanto feudo direttamente dipendente dal Sacro Romano Impero, Maccagno Inferiore ebbe una vita autonoma rispetto alle terre circonvicine, retta da statuti autonomi e con una amministrazione della giustizia separata da quella dello Stato di Milano, ma in continua lotta con lo Stato milanese per il rispetto di questi privilegi.

- Il feudo di Maccagno Inferiore: confini, privilegi e amministrazione

- I signori di Maccagno: i Mandelli e i Borromeo

- I conflitti giuridici con lo Stato di Milano

- Libri interessanti Maccagno Inferiore ed il Verbano in generale

Sezione 2: Economia e moneta nel XVII secolo

Vengono presi in esame i grandi fenomeni monetari occorsi nel XVII secolo, dal Kipper und Wipper alla crisi dello Stato di Milano fino alla ripresa nella seconda metà del secolo. Viene inquadrata la monetazione del XVII secolo in Europa e nello Stato di Milano in particolare, ben ponendo in evidenza il problema della produzione di contraffazioni nell'Italia Settentrionale da parte di piccole zecche del Piemonte e dell'area emiliano-mantovana.

- Il declino economico europeo e la crisi del Kipper und Wipper

- La produzione di contraffazioni nelle zecche dell'Italia settentrionale

- Il valore della moneta: prezzi, gride e tariffe

- Il saggio delle monete

Sezione 3: La zecca di Maccagno Inferiore - aspetti istituzionali

Viene trattata la zecca di Maccagno Inferiore dal punto di vista giuridico, presentando le concessioni imperiali e le altre documentazioni che permettevano ai conti di Maccagno di ottenere dal Sacro Romano Impero le autorizzazioni a coniare moneta all'interno del feudo.

- Il diritto di zecca: privilegio ed affare

- Oneri e onori dei privilegi imperiali

- La vendita del feudo e del diritto di zecca

Sezione 4: L'attività della zecca

Viene presentata la produzione monetaria vera e propria, effettuata nella zecca. Oltre alla moneta sono illustrate le caratteristiche logistiche e organizzative dell'edificio che ospitò la zecca, la sua evoluzione e cambio di destinazione d'uso nei secoli successivi, i contratti di appalto degli zecchieri e la circolazione delle monete di Maccagno.

- L'edificio di zecca

- L'appalto della conduzione della zecca

- La circolazione delle monete di Maccagno Inferiore

- Selezione di monete di Maccagno

I materiali esposti - molti dei quali inediti e per la prima volta proposti al pubblico - provengono da raccolte pubbliche e da alcune collezioni private locali. Tra gli enti prestatori figurano: Archivio Borromeo dell'Isola Bella (per gentile concessione della famiglia Borromeo Arese), Archivio Storico della Diocesi di Como, Banca Popolare di Luino e Varese, Civiche Raccolte Numismatiche di Milano.